Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Fnsi e Ast: riaperto uno spiraglio per salvare il lavoro ai colleghi del Corriere di Maremma

Articolo di del 8 settembre 2017 – 13:15Nessun commento | 55 views

Da due anni in cassa integrazione a zero ore, per i 5 colleghi della redazione di Grosseto del Corriere dell'Umbria, che realizzavano le pagine del Corriere di Maremma si prospettava il passaggio finale al Ministero del lavoro, dove l'Azienda avrebbe voluto ratificare i licenziamenti.

L'Associazione Stampa Toscana ha invece proposto alla Fnsi di chiedere un incontro preliminare nella sede degli editori, Fieg, perchè nella procedura ci poteva essere un errore di fondo: la redazione di Grosseto era stata considerata ramo esterno e quindi tagliabile soggettivamente. Viceversa, a parere Ast, deve essere considerata parte integrante del Corriere dell'Umbria. Anche la Fnsi ha sposato l'interpretazione, sostenendo che il licenziamento collettivo non può riguardare una sola redazione, ma l'intero gruppo redazionale, con la graduatoria prevista per legge. Così è stato chiesto il tavolo in Fieg.

Il tavolo si è riunito in Fieg il 5 settembre. La proposta, avanzata dalla delegazione guidata dalla Fnsi (composta, oltre che da Ast, anche da Assostampa Umbra, Assostanza Romana e dal Cdr del Corriere dell'Umbria) è stata la seguente: evitare tutti i licenziamenti e far salire (a quanto pare non di molto) il livello di solidarietà per l'intero corpo redazionale. L'Azienda ha manifestato molte perplessità. Tuttavia, su proposta del presidente Ast, Sandro Bennucci,  ha accettato di richiamare i 5 colleghi della redazione di Grosseto per verificare la loro eventuale disponibilità a trasferirsi in altre redazioni. La trattativa si è fermata a questo punto. Risposte e (forse) decisioni, si potranno avere lunedì 11 settembre, durante la nuova riunione convocata in Fieg.

Tag:, , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: