Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Daphne indicata donna dell’anno 2017. L’Ast fa il tifo per lei. La fotogallery della serata degli auguri

Articolo di del 19 gennaio 2018 – 10:45Nessun commento | 89 views

Non ebbe esitazioni, il Consiglio direttivo dell'Associazione Stampa Toscana, nell'indicare in Daphne Caruana Galizia, barbaramente assassinata a Malta solo per aver fatto il suo lavoro di grande giornalista d'inchiesta, la destinataria del piccolo ma partecipato premio "Giornalisti Toscani 2017". Ai nostro occhi apparve subito come un simbolo, un'eroina.

E non nascondemmo una punta di soddisfazione quando, grazie alla straordinaria collaborazione della Fnsi, ci fu assicurato che sua sorella Corinne sarebbe venuta a ritirare il riconoscimento nella nostra serata degli auguri. Potete quindi immaginare l'emozione nel leggere su "Repubblica", firmato da Roberto Saviano, l'articolo che candida Daphne donna dell'anno 2017. Si tratta, lo sappiamo di un titolo puramente celebrativo, ma dal profondo significato. Daphne aveva capito che Malta era il luogo perfetto, un paradiso fiscale dentro l'Unione Europea e dentro il Commonwealth, con relazioni privilegiate in entrambe le sfere. Facile intuire che l'isola potesse intercettare grandi flussi di denaro. Daphne stava lavorando per scoprire traffici e società ambigue. C'è chi ha visto in lei un ostacolo da eliminare. Ma il suo sacrificio non sarà vano. Daphne impersonifica il giornalista scomodo, minacciato, perseguitato. Quello che, anche in Italia, deve vivere sotto scorta. Ed è oggetto delle querele temerarie che il governo, nonostante le pressioni della Fnsi e dell'Ordine, non ha voluto finora eliminare. L'Ast fa il tifo per Daphne e si augura che l'idea di Saviano venga ripresa e rilanciata. Perchè si possa ottenere "verità e giustizia", coma ha chiesto, da Firenze, Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi. E perchè su quel solco si arrivi a perseguire tutti coloro che credono di poter attaccare e minacciare i giornalisti scomodi senza doverne rispondere.

In nome di Daphne proponiamo la fotogallery della serata degli auguri, durante la quale sono stati premiati anche la Polizia stradale e Giancarlo Tartaglia, direttore generale della Fnsi, l'uomo che da oltre 40 anni scrive il nostro contratto di lavoro, ossia colui al quale si rivolgono tutti coloro che fanno sindacato nel pieno di trattative e vertenze. Per l'Ast, Tartaglia è stato un faro nelle battaglie (vinte) sostenute in questo 2017 che sta per chiudersi. Radio Sportiva e non solo. Una serata nella quale abbiamo ricordato un collega, ma soprattutto un amico, che non c'è più: Dario Rossi. Consegnando una targa alla sua famiglia. E ripercorriamo, nella fotogallery, le premiazioni dell'Ussi: con Marco Benassi, giocatore della Fiorentina, e Alia Guagni, capitana della Fiorentina femminile, oltre ai due allenatori toscani, Marco Baroni e Leonardo Semplici, capaci di portar le loro squadre, Benevento e Spal, in serie A. Una bella serata, ricca di premiazioni ma anche di volti. Quelli del giornalismo e del sindacato.

( Per ingrandire le foto cliccare sopra)   

 

 

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: