Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Corriere Fiorentino in sciopero. Pieno sostegno dell’Associazione Stampa Toscana

Articolo di del 11 giugno 2018 – 08:53 | 24 views

L'assemblea del Corriere Fiorentino ha proclamato un altro giorno di sciopero. Il giornale non uscirà domenica 10 giugno. L'incontro che si è svolto venerdì 8 giugno, a Roma, nella sede Fieg, fra l'Azienda i Cdr dei Dorsi del Corriere della Sera, Fnsi e le associazione regionali di stampa (per Ast c'era il presidente, Sandro Bennucci) non ha portato i risultati sperati. Di fronte all'irrigidimento aziendale, l'assemblea ha proclamato lo sciopero. Ast è, come sempre da quando è scoppiata la vertenza, al fianco dei colleghi e del Cdr ed è pronta ad intraprendere ogni iniziativa per tutelare i giornalisti.

Di seguito il comunicato del Cdr del Corriere Fiorentino

Domani, domenica 10 giugno,  non troverete in edicola il Corriere Fiorentino ed il sito internet non sarà aggiornato oggi, sabato 9 giugno, perché l’assemblea di redazione ha indetto un giorno di sciopero dopo la bocciatura da parte dell’azienda del piano di sviluppo del quotidiano presentato dalla stessa assemblea di redazione. La redazione, in cambio del mantenimento degli attuali posti di lavoro e della trasformazione in tempo indeterminato del contratto a tempo determinato scaduto il 31 maggio si impegnava a realizzare pagine supplementari del quotidiano ed inserti speciali, così da contribuire al miglioramento dei conti aziendali tramite la raccolta pubblicitaria. Il tutto mantenendo la qualità che da dieci anni contraddistingue il Corriere Fiorentino ed aumentando l’offerta ai lettori. Dispiace, e non comprendiamo, il no ad un piano di crescita e sviluppo, alla disponibilità dei redattori ad un impegno rilevante che si aggiungeva a quello giornaliero e allo sforzo già in atto per lo smaltimento delle ferie arretrate, sempre per migliorare i conti aziendali . Confermiamo il no al piano di tagli e trasferimenti, lo stato di agitazione ed il pacchetto di altri sette giorni di sciopero e ci impegneremo nella vertenza sindacale, sostenuti dalla Associazione Stampa Toscana, convinti che gli interessi dei lettori e dei redattori siano gli stessi dell’azienda.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: