Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Italia 7: terza asta il 31 luglio. Ast chiederà incontro immediato a chiunque risulterà vincitore

Articolo di del 27 luglio 2018 – 14:10 | 139 views

Il curatore fallimentare, dottor Gino Mazzi, ha provveduto a pubblicare il bando per la terza asta di Italia 7. Come si può vedere dal testo, che pubblichiamo qui sotto, si tratta di un'asta definitiva che prevede più possibilità di aggiudicazione e per la quale, comunque, si sono già manifestati interessi. L'Associazione Stampa Toscana, che sta seguendo da mesi la vicenda, anche con due convocazioni al tavolo dell'unità di crisi della Regione Toscana, continua a essere, momento per momento, al fianco dei colleghi e, subito dopo l'asta, chiederà un incontro immediato a chiunque risulterà vincitore.

TRIBUNALE DI FIRENZE

                                                                Fallimento n. 25/2018

Giudice Delegato Dott.ssa Silvia Governatori – Curatore Fallimentare Dr.Gino Mazzi

Avviso di vendita di azienda “Operatore di Rete (OR) e di Fornitore di Servizi di Media Audiovisivi (FSMA)”

Il giorno 31.07.2018 alle ore 12.30 dinanzi al notaio Vincenzo Gunnella, nel suo ufficio in Firenze via Masaccio n.187, avrà luogo la vendita con offerta irrevocabile ed eventuale gara dell'azienda corrente in Firenze, viale Eleonora Duse n.30/B, esercente l'attività di emittente televisiva, in particolare l’attività di operatore di rete (OR) con assegnati i diritti individuali d’uso delle frequenze per la TV digitale terrestre e la proprietà di alcune infrastrutture per TLC, di fornitore di servizi di media audiovisivi (FSMA) con assegnati i diritti d’uso di numerazioni logiche (LCN) compresi gli apparati per la produzione e la regia di programmi televisivi e del marchio “Italia7”. Il tutto risulta meglio descritto nell’inventario dei beni mobili redatto dal rag. Giovanni Gallo e dall’ing. Antonio Nanna, nonché nelle perizie estimative, agli atti della Procedura, redatte dall’Ing. Antonio Nanna e dal Dr. Enrico Terzani, che fanno fede a tutti gli effetti per l’esatta individuazione dell’azienda e per la sua situazione di fatto e di diritto.

Importo a base d'asta

PRIMO TENTATIVO

In caso di vendita unitaria dell’azienda (anche in ipotesi di offerta congiunta e solidale), per la quale è già presente un’offerta irrevocabile di acquisto

 Prezzo base                                       €         810.000

Aumento minimo                                €          20.000

Deposito cauzionale                          €          162.000

 

SECONDO TENTATIVO

In subordine: in caso di vendita dell’azienda suddivisa in due lotti

Lotto n.1: Ramo di azienda costituito da beni immobili ed infrastrutture per la rete “Alta Frequenza” per il quale è già presente un’offerta irrevocabile d’acquisto

Prezzo base                                       €          248.804,96

Aumento minimo                                €          10.000,00

Deposito cauzionale                          €            49.761,00

Lotto n.2: Ramo di azienda inerente l'attività di operatore di rete (OR) con assegnati i diritti individuali d’uso delle frequenze per la TV digitale terrestre e di fornitore di servizi di media audiovisivi (FSMA) con assegnati i diritti d’uso di numerazioni logiche (LCN) compresi gli apparati per la produzione e la regia di programmi televisivi e del marchio “Italia 7”.

Prezzo base                                       €           561.195,04

Aumento minimo                                €           15.000,00

Deposito cauzionale                          €           112.239,00

 

Maggiori informazioni possono essere fornite presso lo studio del Curatore Fallimentare Dr. Gino Mazzi tel.055 287483 – 055-289124 – e-mail ginomazzi@commercialisti.fi.it e sui siti internet www.astegiudiziarie.it; www.monitor-radiotv.it/w; www.millecanali.it; www.newslinet.com.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: