Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Regione Toscana e Ast: seminario per giornalisti (gratis per tutti) sui nuovi strumenti di formazione 4.0

Articolo di del 9 novembre 2018 – 12:10 | 98 views

L’Associazione Stampa Toscana, in collaborazione con la Regione Toscana, ha organizzato un Seminario di aggiornamento professionale sui nuovi strumenti di formazione dei cittadini e delle imprese in Toscana.

Il seminario, gratuito per tutti i giornalisti (iscrizioni sulla piattaforma Sigef), si svolgerà venerdì  7 dicembre dalle ore 9 alle 13 in Sala Pegaso presso la Presidenza della Giunta Regionale, Piazza Duomo, 10 a Firenze. Moderatore dell’evento sarà Sandro Bennucci, Presidente della Associazione Stampa Toscana. Interverranno rappresentanti dell’Assessorato Istruzione e Formazione della Regione Toscana.

Durante il Seminario saranno illustrati gli elementi essenziali per fare comunicazione di qualità sul tema della formazione 4.0, ossia sugli strumenti per la costruzione e l’aggiornamento delle competenze digitali, necessarie per la competitività, per il lavoro, ma anche per la stessa partecipazione alla società. In questa fase di avvio della transizione tecnologica verso Industria 4.0, il ruolo della formazione è centrale per scongiurare il rischio che le competenze non siano adeguate alle richieste del contesto economico e produttivo. La Regione Toscana mette a disposizione dei cittadini, dei lavoratori e delle imprese un insieme integrato di opportunità per  la formazione 4.0. Delle novità più recenti, in tema di competenze e formazione, c’è ancora una conoscenza insufficiente: è perciò fondamentale che ai giornalisti siano forniti gli strumenti per conoscerle e di raccontarle.

Altro aspetto trattato sarà  la formazione tecnica superiore: i percorsi IFTS e ITS. Si tratta di percorsi post diploma caratterizzati da un mix tra formazione in aula e on the job, che costituiscono un’alternativa più breve e maggiormente professionalizzante rispetto ai percorsi universitari. Gli alti tassi di occupazione che si realizzano a conclusione di questi percorsi dimostrano quanto le imprese cerchino questi “supertecnici”. E’ importante perciò conoscere e saper raccontare le caratteristiche dei due tipi di percorso, su cui la Regione sta concentrando ingenti risorse, per formare le figure richieste dalle imprese più  dinamiche e che operano nelle filiere produttive regionali strategiche.

Ed infine si affronteranno il Sistema Duale e le opportunità offerte da questo innovativo modello di apprendimento, caratterizzato dall’integrazione strutturale tra metodologie di formazione in aula e “on the job”. Il Sistema Duale valorizza il potenziale educativo e formativo del lavoro che, proprio nell’apprendistato, vede il principale intervento volto allo sviluppo di competenze in linea con le esigenze espresse dal sistema economico e sociale in grado di favorire la permanenza nel mercato del lavoro dei giovani.

 

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: