Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza, Notizie

Iscriviti all’Ast, ecco le quote 2012

Articolo di del 14 febbraio 2012 – 15:18 | 610 views

Nella piena consapevolezza della situazione e della grave difficoltà economica di tante colleghe e tanti colleghi il direttivo dell’Associazione Stampa Toscana anche per i 2012 decide di non aumentare le quote intere per i professionali e per i collaboratori già fissate negli anni scorsi a 70 euro per i professionali e a 50 euro per i collaboratori

Il sindacato toscano auspica che tale decisione sia fatta propria anche dalla Fnsi, a cui già vanno 50 euro per i professionali e 45 per i collaboratori (quota aumentata già l’anno scorso) e, pur nella difficoltà prodotta dalla già ridotta quota che rimane a disposizione del sindacato regionale lascerà la quota inalterata anche in caso di aumento della quota nazionale. Questo anche nell’auspicio che ulteriori risorse – decisive per pagare i servizi di consulenza ai soci e finanziare altre attività – potranno essere ricavate da una decisa campagna di tesseramento.

In questo senso il direttivo assume anche altre decisioni finalizzate a incentivare l’iscrizione dei colleghi finora mai iscritti, ma anche la reiscrizione di colleghi in passato cancellati per morosità, nonché a venire incontro a colleghi in maggiore difficoltà economica.

Prima iscrizione: Ai colleghi che si iscrivono per il primo anno sarà applicata per il 2012 una quota ridotta. In pratica l’Ast si limiterà a chiedere la quota di spettanza nazionale (50 euro professionali, 45 i collaboratori) senza trattenere niente.
All’atto della domanda di iscrizione, tra l’altro, si dovrà allegare la ricevuta del pagamento della quota o, per i colleghi contrattualizzati, il modulo firmato per la quota di servizio.

Quota ridotta: per i colleghi senza lavoro, a cui è scaduto il periodo di disoccupazione,  per i free lance e colleghi con contratti free-lance che autocertifichino un reddito lordo inferiore del 20% a un redattore di prima nomina (contratto Fnsi-Fieg), sarà applicata una quota ridotta di 50 euro per i professionali e di 45 per i collaboratori

Quota per gravi difficoltà: per i colleghi in difficoltà particolarmente gravi che faranno domanda il direttivo, su proposta del presidente, potrà accordare una quota agevolata di  20 euro per i professionali e 10 per i collaboratori.

Termini per il pagamento: Il mancato pagamento della quota 2012 al 31 dicembre comporterà l’automatica decadenza dalla qualifica di socio Ast. Si segnala in particolare l’errore materiale sulla versione dello Statuto pubblicato sul sito web dell’Ast in cui la qualifica di socio si perde “per morosità”, e non “per morosità protrattasi per due anni”. Questo a vantaggio dell’iscritto che in questo modo non si troverà ad accumulare arretrati che renderanno troppo onerosa la sua reiscrizione.

Morosità arretrate: In via straordinaria, in considerazione della mancata gestione delle morosità in anni precedenti e in considerazione della nuova fase nella vita del sindacato che si è aperta con la riforma statutaria e con l’insediamento dei nuovi organismi si propone una finestra per i colleghi in situazioni di morosità valida fino al 30 giugno 2012, con la possibilità di saldare gli arretrati con il pagamento delle quote ridotte previste per i colleghi in difficoltà negli anni passati.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: