Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Foto e Video Reporter, Notizie, Primo piano

In “nome del popolo italiano” vietate radio e tv alla sentenza sul processo Concordia

Articolo di del 31 maggio 2016 – 17:14Nessun commento | 57 views

L'Associazione Stampa Toscana, è intervenuta direttamente, con i giudici competenti, per difendere il diritto di cronaca di tv, radio, fotoreporter, e si ritiene inaccettabile che una sentenza

"letta in nome del Popolo italiano", non sia stata mostrata a quel "popolo" che ha il diritto di essere informato. L'Ast, preoccupatissima anche per la nascitura legge sulla diffamazione (carcere per i giornalisti…) si associa alla nota diffusa da Fnsi e Usigrai riportata qui sotto

Telecamere vietate al processo per il naufragio della Costa Concordia, Fnsi e Usigrai: «Inaccettabile»

Nessuna telecamera potrà riprendere la sentenza di appello del processo per il naufragio della Costa Concordia. Lo ha deciso la Corte di Appello di Firenze, accogliendo le obiezioni della difesa di Francesco Schettino. Una decisone che Fnsi e Usigrai giudicano «inaccettabile», in quanto nega ai cittadini il diritto di vedere e ascoltare la sentenza.
«Abbiamo sempre contestato – protesta il sindacato dei giornalisti – la spettacolarizzazione dei processi, ma qui si parla di oscurare un documento su una strage che ha causato 32 morti e ha attirato l'attenzione di numerosi Paesi del mondo».
Fnsi e Usigrai hanno quindi chiesto al presidente del tribunale di intervenire con urgenza «per assicurare il diritto di cronaca: l'interesse pubblico – rilevano – è evidente e deve prevalere».

Tag:, , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: