Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie, Radio & TV

Ast e Fnsi: prosegue lo sciopero dei giornalisti di Radio Sportiva

Articolo di del 16 febbraio 2017 – 15:49Nessun commento | 74 views

Nella sede dell’Associazione Stampa Toscana si è svolta la conferenza stampa per fare il punto sulla vertenza che il segretario generale della Fnsi , Raffaele Lorusso, ha definito “vertenza simbolo” a livello nazionale per combattere la piaga del precariato.  Il presidente dell’Ast, Sandro Bennucci ha reso noto che  l’Unità di crisi dell’assessorato al Lavoro della Regione Toscana, guidata dal consigliere del presidente Gianfranco Simoncini,  ha convocato per i prossimi giorni il sindacato e la proprietà dell’emittente.  Anche la Commissione Lavoro del Comune di Firenze, presieduta da Cecilia Pezza, ha convocato le parti.

La vicenda di Radio Sportiva nasce con il rapporto che Ast ha presentato con il Corecom sulla situazione delle emittenti in Toscana. Da quella indagine è risultato che su 70 emittenti radio presenti sul territorio regionale sono attualmente assunti con regolare rapporto di lavoro meno di 30 giornalisti. A seguito di quei dati è partito un lavoro di indagine dell’Inpgi, l’istituto di previdenza dei giornalisti.

Il sindacato, al quale sono iscritti i giornalisti di radio Sportiva, ha quindi invitato la proprietà dell’emittente a un confronto. E per tre volte l’esponente della proprietà, Loriano Bessi, è venuto nella sede dell’Associazione per incontrare insieme al presidente di Ast, Bennucci, il vice segretario aggiunto della Fnsi, Anna Del Freo nel mese di agosto; il vicesegretario aggiunto della Fnsi Giancarlo Tartaglia nel mese di dicembre e, infine, a gennaio, ancora una volta il presidente Ast  Sandro Bennucci.

Per mesi i colleghi sono rimasti senza stipendio e, infine, un collega è stato improvvisamente allontanato dalla proprietà. A questo punto i giornalisti di Radio Sportiva hanno deciso di scioperare con il sostegno di Ast e Fnsi, ma anche con l’appoggio dell’Ordine dei Giornalisti, dell’Usigrai nazionale, di tutti i gruppi di specializzazione della categoria, delle istituzioni e del Coni nazionale.

Durante la conferenza stampa è stato chiesto se in questi giorni di sciopero della redazione, Radio Sportiva abbia continuato le trasmissioni. Il sindacato ha invitato tutti i giornalisti a rispettare lo sciopero dei colleghi.

La vertenza quindi va avanti, Ast e Fnsi si augurano ancora di arrivare a un tavolo di trattativa grazie anche alla mediazione delle istituzioni. In caso contrario, il consiglio direttivo dell’Ast ha già deliberato il sostegno anche economico all’eventuale azione legale dei colleghi.

Tag:,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: