Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

La Regione promette all’Ast : nuovo sostegno alle imprese editoriali nel 2018

Articolo di del 15 settembre 2017 – 16:50 | 154 views

Cari colleghi,

è con soddisfazione che vi inoltro il comunicato che trovate qui sotto, relativo all'incontro avuto (ero accompagnato da Paola Fichera e Lucia Aterini) nella sede della presidenza della Regione Toscana.

E' stato un incontro molto positivo, soprattutto per il rilancio dell'occupazione perchè – nella nota non c'è scritto ma ho insistito molto su questo – i finanziamenti dovranno essere concessi solo alle aziende con i dipendenti assunti regolarmente e e in regola con il pagamento degli stipendi e dei contributi. Si è anche aperto un confronto sulla pianta organica dell'Agenzia di stampa della giunta regionale e sulla posizione dei giornalisti impiegati nelle Asl (in attesa di definire il protocollo sulle notizie del 118).

Un caro saluto

Sandro Bennucci

————————————————————————————————–
FIRENZE – Il governo regionale lavorerà perché nel 2018 possa essere rifinanziata la legge di sostegno alle imprese di informazione. E' questa
la principale novità emersa nel corso dell'incontro che una delegazione dell'Associazione Stampa Toscana – con il presidente Sandro Bennucci, la
vicepresidente Paola Fichera e la segretaria Lucia Aterini – ha avuto presso la presidenza della Regione. Questo in attuazione dell'impegno preso
a inizio legislatura dal presidente Enrico Rossi per la costituzione di un tavolo di confronto sui temi del lavoro giornalistico in Toscana.

E' stata l'occasione per confrontarsi sullo stato di salute del sistema dei media toscani e per fare il punto sull'azione della Regione Toscana che,
anche quest'anno, pur a fronte di risorse drasticamente ridotte, ha comunque potuto mantenere impegni per oltre un milione di euro sui capitoli
dell'informazione istituzionale, con format e altri prodotti che hanno avuto una ricaduta complessivamente positiva sul mantenimento dei livelli
occupazionali.

Nell'incontro è stata manifestata la volontà del presidente Rossi di rifinanziare una legge – la 34/2013 – che con il precedente bando ha avuto
effetti di grande rilievo sulle imprese e e sul lavoro di informazione, peraltro nel momento di crisi più pesante per il settore. Tutto questo
sulla base dei rigorosi principi contenuti nella stessa normativa in relazione ai requisiti occupazionali e contributivi.

Nell'ambito del confronto è stata avviato anche un esame del lavoro giornalistico nel sistema dell'informazione della Regione Toscana – esame
che sarà approfondito in un'altra riunione – ed è stata condivisa l'idea di riproporre nel 2018 corsi di formazione accreditati che saranno
realizzati insieme da sindacato dei giornalisti e agenzia Toscana Notizie,con una particolare attenzione all'informazione in protezione civile e in
situazioni di emergenza e ai linguaggi d'odio in Rete.

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: