Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Buona Pasqua a tutti! Nell’uovo anche due richieste al sottosegretario Crimi

Articolo di del 19 aprile 2019 – 10:30 | 109 views

Cari colleghi,

Buona Pasqua 2019 a tutti dall'Associazione Stampa Toscana. Con l'augurio che possa portare un po' di serenità in uno dei momenti più difficili per l'intero Paese, ma segnatamente per i giornalisti.

Precari, disoccupati e cassintegrati, anche in Toscana, continuano a rappresentare un numero alto e preoccupante. Il sindacato è impegnato, come sempre, a non lasciare solo nessuno. E agisce su più fronti: compreso quello della Regione Toscana, dove stanno prendendo forma le domande per i contributi da parte di tv, radio, testate online. Una partita che Ast ha portato avanti mirando soprattutto ad un aumento dei posti di lavoro. Il punto è questo: fare in modo che arrivino nuovi sbocchi. E sempre nell'ottica di mirare a nuova occupazione, giovedì scorso, ho avuto modo d'incontrare, a Roma, il sottosegretario all'editoria Vito Crimi, al quale ha rivolto sostanzialmente due richieste: 

1) Qualsiasi tipo di finanziamento che il governo intenderà porre sull'editoria dovrà essere mirato all'aumento dei posti di lavoro. Basta contributi agli editori che non prevedano incremento di occupati;

2) Stop alla politica dei prepensionamenti, andata avanti per quasi 30 anni, che non ha prodotto i posti di lavoro promessi (non ha funzionato nemmeno la formula di tre pensionati per un nuovo assunto, visto che i contratti erano spesso a termine e non rinnovati) e ha dato solo vantaggi agli editori: che hanno incassato il finanziamento e risparmiato notevolmente sui costi del lavoro, liberandosi di stipendi spesso importanti, appesantendo l’Inpgi senza nessun beneficio collettivo.

Crimi ha preso atto delle richieste. In questo momento il sottosegretario sta raccogliendo suggerimenti e informazioni in vista delle proposte che dovrà avanzare al governo prima della chiusura degli stati generali dell'editoria. L'Associazione Stampa Toscana, senza la pretesa di risolvere da sola problemi grandi e ormai antichi, ha semplicemente posto questioni che ritene fondamentali. Diciamo che le ha messe in una specie di uovo di Pasqua virtuale, con la speranza che si trasformino in sorprese positive vere.

Di nuovo auguri per una Pasqua serena, capace di essere davvero un punto di ripartenza.

Sandro Bennucci – Presidente Associazione Stampa Toscana

 

Tag:, ,