Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Ast, diritto di cronaca: i contributi al seminario dedicato a Guido Columba

Articolo di del 14 febbraio 2020 – 10:25 | 61 views

Il diritto di cronaca è un tema sempre e costantemente all’ordine del giorno del sindacato dei giornalisti. Per questo nell’ottobre scorso si è svolto a Firenze un corso di formazione dal titolo “Diritto di cronaca, le battaglie di oggi per il dovere di informare” organizzato dall’Associazione Stampa Toscana, ospitato nella sede della Associazione Industriali di Firenze e dedicato, ad un anno dalla morte, a Guido Columba, lo storico presidente dell’Unci, l’Unione Nazionale Cronisti Italiani.

Columba ha fatto della sua intera vita una battaglia per il diritto di cronaca e per i diritti dei cronisti che, sempre di più, rappresentano il settore della categoria più esposto a rischi. Querele temerarie, dinieghi di accesso alle fonti o agli atti, pericolo di contestazione di reati anche gravi e altri ostacoli anche dei più bizzarri opposti a quello che è un doppio diritto: il diritto di informare, per i giornalisti, ed il diritto ad essere informati, per i cittadini. Il corso, aperto dall’intervento del presidente dell’Associazione Stampa Toscana Sandro Bennucci e concluso da Alberto Spampinato, per anni quirinalista, fratello del giornalista Giovanni Spampinato ucciso dalla mafia e direttore e fondatore di Ossigeno per l’Informazione, l’osservatorio nazionale sui giornalisti minacciati, ha ospitato quattro importanti interventi. Il primo è stato del Dr. Luca Tescaroli, procuratore aggiunto di Firenze, seguito da quelli di Enzo Quaratino, già caporedattore centrale e responsabile della redazione cronache italiane dell’Agenzia ANSA, della collega Franca Selvatici, per anni cronista di giudiziaria del quotidiano La Repubblica, e della collega Luciana Borsatti, moglie di Guido Columba e, soprattutto, ideatrice di questo seminario che, in forme e con ospiti diversi, oltre che a Firenze e a Roma, in altre città italiane. Di seguito riportiamo gli interventi dei relatori così come si sono succeduti, convinti che si tratti di un materiale prezioso sia dal punto di vista della documentazione e dell’analisi delle diverse sfaccettature delle questioni legate al diritto di cronaca, sia per il fatto che esso può rappresentare una fonte di riflessione soprattutto per i colleghi più giovani che si cimentano con il quotidiano, difficile e appassionante lavoro di cronaca.

TUTTI GLI INTERVENTI AL CORSO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: