Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Emergenza Covid, stampa sportiva a rischio occupazione: appello Ast, Ussi e fotoreporter alle Istituzioni

Articolo di del 15 maggio 2020 – 12:20 | 42 views

L’emergenza Covid-19 ed il conseguente blocco dell’intero mondo dello sport ha prodotto, tra i suoi effetti, una crisi profonda e drammatica della stampa sportiva, con forti rischi occupazionali: un fenomeno che non ha risparmiato la Toscana e di fronte alla quale l’Associazione Stampa Toscana, il Gruppo toscano dei giornalisti sportivi ed il Gruppo toscano dei foto e videoreporter si appellano alle istituzioni locali perché sostengano questo particolare settore della categoria, oggi a forte rischio.

Per questo, confidando che con la ripresa graduale dell'attività sportiva si possano ricreare le condizioni esistenti prima dell'emergenza coronavirus, rivolgono un particolare invito anche alle varie società sportive, Federazioni sportive e le Leghe affinché alla ripresa degli eventi, ancorché a porte chiuse, le stesse garantiscano la possibilità ai colleghi della stampa sportiva di ogni categoria di accedervi sia pure nel pieno rispetto delle regole e della sicurezza.

La difficile situazione della stampa sportiva è stata esaminata nel corso della riunione in videoconferenza del Consiglio direttivo dell'Associazione Stampa Toscana con i rappresentanti del Gruppo toscano dei giornalisti sportivi USSI ed il Gruppo toscano dei foto e videoreporter. Secondo quanto emerso il blocco totale dello sport e la conseguente mancanza di eventi da raccontare e documentare ha causato notevoli danni economici e prospettive inquietanti riguardo all'occupazione dei giornalisti sportivi della carta stampata, radio, televisioni e siti internet, e dei foto e videoreporter, molti dei quali si sono visti annullare i contratti di collaborazione in essere.

Associazione Stampa Toscana, Gruppo toscano giornalisti sportivi USSI e Gruppo toscano dei foto e videoreporter, nel dichiarare la loro disponibilità a collaborare per individuare di volta in volta le soluzioni più giuste nell'interesse comune, vigileranno infine nei confronti delle Istituzioni sportive e degli editori perché sia tutelato il lavoro di chi con impegno e professionalità garantisce un'informazione puntuale e di qualità.

Tag: