Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Inpgi e Casagit, Notizie

Speciale elezione Inpgi, l’appello di Carlo Gattai

Articolo di del 24 febbraio 2012 – 15:04 | 587 views

Come è noto, a fine mese, sono in programma le elezioni della nuova dirigenza dell’Istituto di Previdenza dei Giornalisti Italiani, un’occasione da sfruttare per far capire, prima di tutto, al Governo che l’Istituto – proprio perché gestito dalla categoria – è un presidio fondamentale per la libertà di espressione e di opinione e che, quindi le recenti dichiarazioni del Ministro Elsa Fornero sono intollerabili.
Riteniamo che esso debba restare autonomo, sia perché ha i conti in ordine, ma anche perché la categoria si trova sempre più frequentemente di fronte a situazioni inedite, che possono essere affrontate soltanto da chi conosce il mercato editoriale e le sue evoluzioni.

Vale la pena sottolineare che, se ci sono enti previdenziali in difficoltà, non è perché si è allungata la media della vita, ma perché è notevolmente aumentata la precarizzazione a causa delle norme che, nel tempo, sono state introdotte per regolare il mercato del lavoro.

Nel caso dei giornalisti l’incremento del numero delle pensioni è stato dovuto anche ad alcuni stati di crisi che hanno fatto aumentare la cassa integrazione, la disoccupazione e i contratti di solidarietà.

L’INPGI, inoltre, deve cercare nuove formule per allargare la base degli iscritti, al fine di garantire una maggiore copertura finanziaria, non escludendo i collaboratori che guadagnano meno di cinquemila euro all’anno.
Per quello che riguarda, infine, la normativa generale, è necessario incrementare le ispezioni per stanare il lavoro nero e trovare una soluzione concreta per diminuire la precarietà, che si sta diffondendo sempre di più in ogni settore della nostra categoria.

Per questo ho deciso di presentare la mia candidatura a Revisore dei Conti per poter controllare dall’interno del Consiglio come si utilizzano le risorse e per dare un proprio parere in particolare per quelle decisioni volte a garantire ai più giovani la possibilità di poter, un giorno, percepire un assegno di pensione congruo.

          Carlo Gattai
Pubblicista, membro del direttivo dell’Associazione Stampa Toscana.

Iscritto nel Registro Nazionale dei Revisori contabili.

Sindaco revisore, dal 1988 al 1990, dell’Usl 10 di Chianti Fiorentino, dal 1982 al 1986, del Teatro Comunale di Firenze, nonché presidente del Collegio dei Revisori dell’ENIT, dal 2002 al 2006.

Dal 2011 Sindaco revisore alla Fondazione Scuola di Musica di Fiesole.

Revisore dei conti Associazione Consiglieri Onorari della Toscana.
Più volte docente di materie economiche legate al settore del Turismo in diverse Università.

Direttore delle Relazioni Esterne ed Istituzionali della Babele SAS di Firenze

Tag:, , , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: