Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Comitati di Redazione, Notizie

Collaborazioni, situazione inaccettabile: incontro mercoledì 7

Articolo di del 25 febbraio 2012 – 07:49 | 961 views

Se non ci fosse il loro lavoro i giornali non uscirebbero, radio e telegiornali si ridurrebbero, nella migliore delle ipotesi, a news di agenzia lette da speaker. Stanno in campo a loro spese, mezzi di trasporto, telefono, per il loro lavoro gli editori stanziano budget ridicoli. Il pagamento per un loro pezzo in pagina non prevede le decine, sono sufficienti le unità.

Ci sono poi anche i collaboratori elettivi, per loro basta lo zero, lavorano per amore delle parole scritte o declamate, il loro amore e la loro gratitudine sono scritti, sotto dettatura, nero su bianco con tanto di firma leggibile a piè pagina. E’ questa la condizione, meglio la sorte dei giornalisti collaboratori. Per trovare un livello simile di sfruttamento bisogna andare nei campi di pomodori o di peperoni di alcune regioni d’Italia. Non può andare avanti così.

L’Associazione Stampa Toscana pensa sia arrivata l’ora di darsi una mossa e ha deciso di avviare una battaglia per l’ equità, prima ancora per la giustizia e i diritti. L’Assostampa dedica la prima parte di questa azione all’ascolto.

Abbiamo fissato un primo appuntamento a Firenze, mercoledì 7 marzo, allle ore 14.30, presso la sala Oriana Fallaci della Provincia di Firenze (via Ginori 10).  Sarà con noi anche l’avvocato Pierluigi Dantono, il professionista che segue il nostro sportello legale.

Altri appuntamenti seguiranno in giro per la regione. Il sindacato da solo nulla può, quella dei e per collaboratori è una battaglia difficile, lunga e dall’esito incerto, dobbiamo essere in tanti almeno in partenza. Vi aspettiamo.

Tag:, , , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: