Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Inpgi: chi tratta con il governo e chi prova ad attribuirsene i meriti

Articolo di del 29 ottobre 2021 – 12:07 | 46 views

Non stupiscono prese di posizione trionfalistiche e autocelebrative mentre la trattativa per il futuro dell'Istituto è ancora in corso. Soprattutto perché provengono da quella parte della categoria, largamente minoritaria, che ha lavorato nell'ombra per far fallire la trattativa stessa e fare in modo che fosse nominato un commissario.

Non stupiscono prese di posizione trionfalistiche e autocelebrative mentre la trattativa per il futuro dell'Inpgi è ancora in corso. Soprattutto perché provengono da quella parte della categoria, largamente minoritaria, che ha lavorato nell'ombra per far fallire la trattativa stessa e fare in modo che all'Inpgi fosse nominato un commissario (auspicio espresso, peraltro, in documenti approvati e resi pubblici), con tutto quello che ne sarebbe conseguito in termini di tagli alle prestazioni.

Di fronte a uno scenario opposto a quello perseguito, adesso si vaneggia di inesistenti garanzie pubbliche, cercando di cambiare le carte in tavola e attribuendosi meriti che, se una soluzione soddisfacente arriverà, saranno evidentemente di altri.

Fin troppo chiara è la ragione di certe uscite: colpire alle spalle la trattativa con il governo, tuttora in corso, per arrivare al commissariamento dell'Inpgi e al massacro delle pensioni presenti e future.

La Fnsi, la presidente e il gruppo dirigente dell'Inpgi continueranno a lavorare insieme per garantire un futuro di sostenibilità all'assetto previdenziale e al welfare dei giornalisti, scongiurando la scomparsa dell'Inpgi, vero obiettivo di una parte minoritaria del sindacato e della categoria.

Tag:

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login