Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Casagit: rimborso Covid e vademecum per l’online

Articolo di del 6 maggio 2022 – 10:00 | 318 views

E’ stato prorogato per tutto il 2022 il rimborso fino a 60 euro ad assistito Casagit per le spese del Covid: tamponi nasofaringei,  esami sierologici, mascherine, guanti, ma escluso il disinfettante. E’ necessario inviare la fattura o lo scontrino parlante della farmacia (cioè con il codice fiscale). 

Ormai le richieste di rimborso online hanno superato quelle tradizionali con carta. Per facilitare il lavoro degli uffici a Roma ed evitare errori che provocano ritardi ecco alcuni consigli:

a) non inviare un solo documento per volta, meglio inviare pacchetti di documentazione (per esempio, una decina di note spesa);

b) controllare che la documentazione sia coerente (fattura con relativa prescrizione medica e relativo scontrino di esami clinici e farmaci nello stesso invio); 

c) controllare che ciascun documento sia completamente leggibile (errore classico: lo scontrino allegato alla fattura che copre la data, il numero della fattura o la cifra pagata); 

d) attenzione: l'invio deve essere effettuato solo attraverso la propria Area Riservata (mai spedire la documentazione dalla propria mail alla mail della Associazione Stampa Toscana: questa modalità di trasmissione non garantisce la protezione dei dati).

Infine ricordiamo la procedura per usare l’online.

Attenzione: il servizio è riservato esclusivamente ai soci che siano registrati alla Area Riservata. Chi ha difficoltà a registrarsi può contattare il servizio di assistenza al numero 06 5488 323.

Una volta entrati nell’Area Riservata, ai soci Casagit e Salute Sicura basta selezionare "Invio e Consultazione richieste online", rilasciare il consenso per la privacy, e poi inserire la documentazione in allegato (formato Pdf o Jpg).

Naturalmente è sempre possibile presentare la documentazione di spesa (in fotocopia) presso l'Associazione Stampa Toscana oppure inviarla per posta direttamente a Roma.

 

Tag: