Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Ast: lutto per la morte di Sergio Lepri, maestro fiorentino di giornalismo e libertà

Articolo di del 21 gennaio 2022 – 12:10 | 35 views

Il presidente Sandro Bennucci e tutti gli organismi dirigenti dell’Associazione Stampa Toscana, esprimono il commosso e addolorato omaggio a Sergio Lepri, giornalista fiorentino che ha diretto l’Agenzia Ansa dal 1961 al 1990 formando generazioni di giornalisti, assicurando un’informazione imparziale e completa al servizio della democrazia del Paese. Sergio Lepri, scomparso a 102 anni, ha cominciato la propria carriera giornalistica nei fogli clandestini della Resistenza a Firenze per poi lavorare alla Nazione del Popolo, dopo la  Liberazione alla quale prese parte, al Mattino dell’Italia Centrale e quindi al Giornale del Mattino di Firenze diretto da Ettore Bernabei per poi approdare alla più importante agenzia di stampa italiana diventandone direttore.

Un rispetto incondizionato per la notizia, un rigore mai venuto meno per un linguaggio giornalistico che deve essere compreso da tutti, la passione per l’insegnamento della professione a intere generazioni di giornalisti e per una informazione imparziale ed indipendente, Lepri è stato un direttore che ha sempre votato per il Cdr dell’Ansa, come ogni altro collega, convinto che un direttore sia il primo dei giornalisti e non l’ultimo dei dirigenti dell’azienda editoriale. Firenze gli rese omaggio in Palazzo Vecchio nel 2019 in occasione dei suoi 100 anni, proprio nello stesso giorno in cui si teneva l’Assemblea dell’Associazione Stampa Toscana che gli inviò un affettuoso indirizzo di saluto. 

La notizia della sua morte ha raggiunto molti colleghi mentre si celebravano i funerali di un decano del giornalismo fiorentino, Marcantonio Morelli, a lungo giornalista de La Nazione e che è stato presidente del Gruppo Toscano Giornalisti Pensionati. “Oggi Marco – ha detto Antonio Lovascio, suo successore alla guida del Gruppo – ha un appuntamento con un altro giornalista fiorentino, Sergio Lepri, con il quale condivideva la passione per questa professione e la fiducia nelle nuove generazioni di giornalisti”.

 

 

Tag:,