Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Il Consiglio Nazionale della FNSI approva il nuovo Statuto dell’AST

Articolo di del 18 luglio 2011 – 09:02 | 253 views

Il Consiglio nazionale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana ha approvato all’unanimità il nuovo Statuto dell’Associazione Stampa Toscana che i soci hanno votato con un referendum.  Apprezzamento alla formulazione del nuovo Statuto ì stato espresso dal segretario aggiunto della Fnsi Giovanni Rossi al testo che e’ stato illustrato dal presidente della Commissione statuto Sandro Bennucci ed il vicepresidente dell’Ast Nazzareno Bisogni.

Sono state apprezzate soprattutto le novità che lo Statuto toscano introduce, soprattutto nell’incentivare la partecipazione nel sindacato dei colleghi in posizione più difficile perché precari o marginalizzati. L’Associazione Stampa Toscana considera così completato anche formalmente il percorso che l’ha vista impegnata per dotare il sindacato di regole e strumenti nuovi per affrontare la fase difficile di tutta la categoria ed e’ impegnata fin da subito nella nuova fase che invece si apre e che vedrà i comitati di redazione, i fiduciari, i gruppi di specializzazione, tutti gli organismi del sindacato, impegnati nel rilancio dell’iniziativa in difesa dei colleghi in un panorama di estrema difficoltà come quello toscano, segnato da una profonda crisi di tante testate.

Consulta il nuovo statuto

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login