Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Ast: buon primo maggio. Il lavoro torni fattore di riscatto e crescita sociale

Articolo di del 29 aprile 2022 – 15:21 | 21 views

L'Associazione Stampa Toscana augura buon Primo maggio 2022 a tutti. La festa del lavoro, questa volta, richiede una profonda riflessione per il momento terrificante che stiamo vivendo: l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, le congiunture internazionali e nazionali, i danni causati dalla pandemia. E senza dimenticare di mettere nel conto le pretese degli editori: ora più che mai lanciati nel taglio delle buste paga, sia sotto forma dei patti di solidarietà che nell'abbattimento del costo dei festivi. Editori che, anche quando sembrano pronti a investire, spesso lo fanno frugando in tasca ai giornalisti e aumentando i già pesanti carichi di lavoro. Anche i giornalisti sono, sempre più, lavoratori senza diritti, non di rado sfruttati, certamente più ricattabili che in passato. 

Occorre quindi impegnarsi – Fnsi e Assostampa Toscana lo stanno già facendo con determinazione – per fare in modo che il Primo Maggio torni ad essere la festa del lavoro inteso come valore e, soprattutto,fattore di riscatto sociale e di crescita individuale e collettiva. Occorre invertire la tendenza degli ultimi decenni, in cui il lavoro è diventato precario, discontinuo, debole, povero, sempre più privo di diritti e tutele, se non drammaticamente assente. Proprio questo Primo Maggio 2022, che cade nel momento buio, deve spingerci a rialzare la testa: per far sentire la voce di chi lavora e far sì che i diritti sociali riacquistino la necessaria e imprescindibile centralità. 

 

Sandro Bennucci

Presidente Associazione Stampa Toscana

Nella foto: Il "Quarto Stato" di Pellizza da Volpedo, simbolo delle lotte operaie, che sarà esposto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio dal 30 aprile al 30 giugno 

Tag: