Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie

Giornalisti pensionati in Casagit: da gennaio le nuove regole

Articolo di del 4 gennaio 2023 – 10:00 | 125 views

Come annunciato, con la conclusione del semestre di transizione gestito in convenzione con Inpgi, dal prossimo mese (gennaio 2023) Inps non effettuerà più la trattenuta del contributo mensile di associazione a Casagit Salute direttamente dalla pensione (come è avvenuto nel periodo giugno-dicembre 2022).

Di conseguenza, il contributo dovrà essere versato dai soci a Casagit Salute.

La prima richiesta contributiva partirà a fine gennaio con scadenza fine febbraio.

Due le modalità stabilite dal Consiglio di amministrazione e presentate nei giorni scorsi all’Assemblea nazionale dei rappresentanti dei soci.

Naturalmente, l'assistenza Casagit e il diritto alle prestazioni non subiranno alcuna interruzione.

 

Opzione 1

Addebito Sepa mensile sul conto corrente – Se il socio ha autorizzato l'addebito dell’importo sul proprio conto corrente (o se lo farà nelle prossime settimane), Casagit Salute calcolerà il contributo associativo annuale del socio e del suo nucleo familiare, sommando la quota individuale del titolare a quelle eventualmente dovute per il coniuge non a carico, per i figli, per i genitori e per altri parenti assistiti. L’importo totale sarà diviso in dodici rate che verranno addebitate mensilmente sul conto corrente, in virtù della autorizzazione già inviata alla Cassa attraverso il modulo disponibile sul sito internet www.casagit.it.

Questa procedura verrà attivata in automatico, senza adempimenti da parte dei soci. Solo chi non intende avvalersene dovrà comunicare ad assistenza@mail.casagit.it di preferire l'invio – trimestrale o mensile – di un bollettino Mav, allegando fotocopia di un documento di riconoscimento valido.

 

Opzione 2

Bollettino Mav trimestrale – Chi non ha autorizzato l'addebito Sepa sul conto corrente, riceverà ogni trimestre (gennaio, aprile, luglio, ottobre) un bollettino Mav,, il cui importo comprenderà tre rate del contributo mensile di associazione individuale, più tre rate dei contributi mensili eventualmente dovuti per il coniuge non a carico e per il nucleo familiare.

Sarà anche possibile ricevere il bollettino MAV con cadenza mensile presentando richiesta ad assistenza@mail.casagit.it.

 

Un solo versamento per tutta la famiglia – Non sarà possibile separare il pagamento del contributo individuale da quelli eventualmente dovuti per il coniuge non a carico e per il nucleo familiare. Casagit Salute procederà dunque all'addebito o all'invio del bollettino Mav (mensile o trimestrale) sempre e soltanto in un'unica soluzione, per un importo comprensivo delle rate (mensili o trimestrali) di tutti i contributi dovuti alla Cassa.

 

Interventi di solidarietà – Il contributo associativo per i soci pensionati non ha subito variazioni ed è pari al 3,5% del trattamento mensile lordo di pensione. E’ stata inoltre confermata anche per il 2023 la possibilità di interventi di solidarietà che, grazie a Fondazione Casagit, consentiranno ai pensionati ex Inpgi di ridurre gli importi, fino all’esenzione totale per soci in particolare difficoltà. Per accedere al beneficio di Fondazione Casagit dovranno essere presentate a Casagit Salute entro il 15 gennaio 2023 l’ultima dichiarazione dei redditi disponibile e l’ultima Cu pensionistica dalla quale rilevare il trattamento lordo annuo di pensione.

Potranno ottenere l’agevolazione contributiva coloro che dimostreranno di avere un reddito complessivo lordo annuo (rilevato dall’Unico o dal 730) inferiore a 24.000,00 euro.

 

Tag: