Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Gruppi di Specializzazione, Notizie, Uffici Stampa

Direttivo Ast: Contratto nazionale di lavoro giornalistico e Uffici Stampa

Articolo di del 18 gennaio 2010 – 10:13 | 341 views

Contratto di lavoroL’Associazione Stampa Toscana in questi anni si è fortemente impegnata sul fronte del riconoscimento della dignità e della professionalità del lavoro giornalistico dei colleghi degli uffici stampa, un percorso che, per la Regione, è cominciato con l’applicazione del contratto di lavoro giornalistico ai colleghi delle agenzie di informazione della giunta e del consiglio regionale della Toscana, ed è proseguito con la firma dell’accordo integrativo.

Un lavoro faticoso, in un quadro generale difficile, che ha portato a risultati significativi e che è sfociato nella costituzione di un tavolo tecnico per definire e risolvere i problemi legati all’applicazione del contratto giornalistico in ambito pubblico, la cui prima riunione si terrà il 14 gennaio.

Per il direttivo dell’Associazione Stampa Toscana questo primo traguardo raggiunto, che è di tutta la categoria, va difeso e valorizzato a cominciare dalla difesa del contratto di lavoro che oggi più’ che mai, deve essere il contratto di tutti i giornalisti, e della legge regionale che nel 2006 ha istituito le agenzie di informazione di giunta e consiglio.  

A questo proposito l’Associazione Stampa Toscana non tollererà alcun passo indietro, tanto meno a fronte di un asserito dubbio di costituzionalità sulla legge regionale adombrato nel ricorso al Tar presentato da alcuni colleghi dell’Agenzia di informazione del consiglio regionale avverso un concorso interno per l’attribuzione di qualifiche.

Allo stesso modo, l’Associazione Stampa Toscana, in linea con le battaglie che il Sindacato ha da sempre condotto per il riconoscimento del valore professionale dei giornalisti a prescindere dal titolo di studio conseguito, ritiene che la laurea non sia un titolo indispensabile per poter accedere al concorso.

In merito all’attribuzione di qualifiche previste dal Contratto nazionale di lavoro, l’Associazione Stampa Toscana mantiene le proprie forti riserve sull’uso del concorso in sede regionale (e sulle modalità seguite in questo caso, senza il coinvolgimento sindacale), in considerazione di quanto previsto dall’articolo 6 del contratto che affida al direttore il potere di attribuzione delle stesse. L’Ast ravvisa in tale pratica il perdurare di un equivoco tra contratto del pubblico impiego e contratto giornalistico la cui validità non può essere invocata a giorni alterni e a seconda dei casi e delle convenienze.

Il Consiglio direttivo dell’Ast

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: