Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » I diritti, Notizie, Uffici Stampa

Ufficio stampa Consiglio regionale : due giorni di sciopero dei giornalisti

Articolo di del 18 giugno 2013 – 14:13 | 247 views

Affidato un pacchetto di cinque giorni di sciopero al fiduciario di redazione. I primi due martedì 25 e mercoledì 26 per tutta la durata del servizio

L'assemblea dei redattori dell'ufficio stampa del Consiglio regionale, riunita oggi, alla quale ha partecipato il presidente dell'Associazione Stampa Toscana Paolo Ciampi, ha deciso di affidare al fiduciario di redazione un pacchetto di cinque giorni di sciopero, i primi dei quali sono stati proclamati per il 25 ed il 26 giugno prossimi per tutta la durata del servizio.

 

Le motivazioni sono sintetizzate nel seguente documento, approvato a maggioranza dall'assemblea.
“Ad oltre tre anni dalla nuova organizzazione dell'Ufficio stampa non è stato ancora presentato il piano editoriale che, ai sensi del contratto, dovrebbe essere il primo atto formale di pianificazione del lavoro. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: la deriva organizzativa sembra inarrestabile. A questo si aggiunge una gestione dell'orario di lavoro e dei permessi molto discutibile e approssimativa. Non possiamo più tollerare, inoltre, che il salario di produttività venga assegnato su base assolutamente discrezionale, con procedure poco trasparenti. E' triste per noi proclamare uno sciopero per chiedere all'assemblea legislativa della Toscana il rispetto di leggi, regolamenti e del contratto nazionale di lavoro giornalistico, ma si tratta di una decisione inevitabile di fronte al silenzio assordante con cui l’amministrazione ha risposto alle nostre richieste di confronto”.

 

Il fiduciario di redazione
Daniele Pecchioli

 

 

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login