Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza, Notizie

Sì a interventi straordinari per il settore editoriale

Articolo di del 4 luglio 2013 – 11:46 | 115 views

editoriaMozione trasversale a Palazzo Madama per superare la crisi 

E' stata presentata a Palazzo Madama una mozione sottoscritta da un ampio fronte di senatori, appartenenti a quasi tutti i Gruppi parlamentari, a sostegno del settore dell'editoria. Nel testo viene espressa profonda preoccupazione per il quadro di grave crisi del settore che, come delineato qualche settimana fa dal presidente della FIEG Giulio Anselmi nel rapporto ''La Stampa in Italia 2010-2012'', nel quinquennio 2007-2012 ha registrato un calo del 22% nelle vendite dei giornali (ovvero circa un milione di copie al giorno) e del 33,6% per quanto riguarda la pubblicità sulla stampa: un quadro che ha avuto pesanti ricadute non solo sui bilanci delle imprese editrici, ma anche gravi ripercussioni sui livelli occupazionali dei giornalisti e dei poligrafici.
 
 ''Una situazione di così grave crisi – si legge nel testo della mozione – impone di studiare interventi immediati che siano in grado di produrre effetti a breve termine per rilanciare un settore così strategico''.
La mozione che vede tra i primi firmatari Gianluca Susta e Pier Ferdinando Casini, e tra gli altri sottoscrittori Sergio Zavoli e Raffaele Ranucci; Paolo Bonaiuti e Maurizio Gasparri, impegna il Governo a mettere in campo interventi che producano effetti sia a breve che a medio e lungo termine e a valutare la possibilità di adottare misure di sostegno straordinarie che tengano conto delle difficoltà del settore e della particolarità della congiuntura economica, prestando particolare attenzione alla tutela dei livelli occupazionali e del pluralismo editoriale e culturale.
 Il numero di firme raccolte, superiore ad un quinto dei componenti del Senato, consente di incardinare la discussione con procedura abbreviata (entro 30 giorni). (ROMA, 3 LUGLIO – ANSA)
 

Tag:, ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: