Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie, Radio & TV

Radio Tv locali: il punto sullo stato di salute dell’emittenza e sulla consultazione sindacale

Articolo di del 25 luglio 2013 – 11:17 | 312 views

La commissione Radio Tv dell'Associazione Stampa Toscana interviene in merito  alla sottoscrizione del protocollo di consultazione sindacale tra Fnsi e Aeranti-Corallo del 3 luglio 2013 e sull'ottava relazione annuale sullo stato dell'emittenza locale.

"Un importante passo in avanti nella codifica di un corretto e proficuo confronto azienda/sindacato", così la coordinatrice della commissione radioTv dell'Ast, Chiara Brilli si esprime in merito al protocollo

 

che indica le varie tappe di analisi congiunta che le aziende –  in caso di cessazione, anche parziale dell'attività, riorganizzazione o ristrutturazione aziendale e stato di crisi – dovranno mettere in atto con la rappresentanza sindacale. Di particolare rilievo la cadenza trimestrale con cui l'azienda è tenuta ad informare gli organismi sindacali sulle fasi di realizzazione del piano di ristrutturazione, riequilibri e sviluppo, che dovrà contenere specifico riferimento all'andamento economico, in base ai dati di bilancio. "In realtà editoriali piccole, quali quelle dell'emittenza locale,  in cui spesso manca purtroppo un rappresentante sindacale e le condizioni redazionali per poterlo nominare, questo protocollo rappresenta uno strumento in più per il sindacato per potere svolgere il proprio ruolo a sostegno della qualità dell'informazione  e dell'occupazione" commenta Brilli che analizza anche la relazione di Aeranti Corallo sullo stato dell'emittenza locale. "E' giunto il momento che l'emittenza locale alzi la voce per ribellarsi alla logica del declino, ma che riacquisti anche fiducia in sé stessa avendo la capacità di rimettersi in gioco difronte alle nuove sfide multimediali". La coordinatrice sottolinea questo passaggio della relazione dell'avv. Rossignoli, coordinatore Aeranti Corallo e pr. Aeranti. "Credo – dice Brilli – che ben sintetizzi lo spirito col quale il settore deve affrontare il futuro. Sono necessarie forti iniziative a livello governativo per la ripresa del mercato pubblicitario con sgravi d'imposta alle imprese che fanno pubblicità locale, occorre favorire l'accesso al credito bancario, liquidare le provvidenze pregresse e puntare alla sburocratizzazione, ma le aziende devono avere presente che, come sottolinea Rosignoli , "L'informazione sul territorio rappresenta il cuore dell'attività RadioTv locale e che negli scenari digitali le emittenti dovranno orientare sempre più i palinsesti all'informazione locale". Questo, conclude Brilli, "coincide con il mantenimento di organici redazionali dalle alte professionalità, riconosciute economicamente e contrattualmente".

Tag:, , , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login