Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza, Inpgi e Casagit

Casagit: prevenzione ictus

Articolo di del 27 gennaio 2014 – 15:36 | 165 views

Casagit mobileParte la campagna di prevenzione dall'ictus curata da Casagit in collaborazione con A.L.I.Ce, la onlus da decenni in prima fila nella lotta all'ictus. Il prossimo numero di CasagitNotizie, in arrivo in questi giorni, riporta le tutte le informazioni necessarie, mentre da febbraio sul sito www.casagit.it sarà disponibile un questionario on line che dovrà essere compilato per partecipare alla campagna di prevenzione. Tra marzo e aprile, infatti, chi avrà compilato il questionario on line sarà chiamato per una visita di controllo gratuita presso uno dei centri organizzati da A.L.I.Ce. (www.alice.italia.org). La visita non è invasiva: pressione arteriosa con eventuale fibrillzione atriale, glicemia, eco doppler carotideo.
Che cosa è – L'ictus cerebrale rappresenta la terza causa di morte (dopo infarto e cancro) e colpisce in Italia oltre 200 mila persone l'anno. L'ictus ischemico (ostruzione di un vaso) o emorragico (rottura di un vaso) impedisce l'adeguata irrorazione di sangue al cervello, danneggiando alcune zone.
Come – Si manifesta con sintomi improvvisi: paralisi (o semiparesi) di un arto, braccio e/o gamba dallo stesso lato del corpo; incapacità a coordinare i movimenti o perdita dell'equilibrio; bocca storta; difficoltà a parlare o a capire le parole altrui; cecità parziale: non vedere da un occhio o vedere solo la metà degli oggetti nel campo visivo; mal di testa violento e localizzato.
Perché –  I principali fattori di rischio (oltre a età, fumo, alcool, obesità) sono pressione alta, diabete, alto livello di colesterolo, cardiopatie (in particolare la fibrillazione atriale). Dunque è  bene controllare periodicamente pressione, colesterolo, glicemia, evitare abuso di fumo e alcool, praticare normale attività fisica.
Che fare –  Se praticato nelle prime quattro ore dall'insorgenza dei sintomi, un intervento sanitario in strutture attrezzate con unità specializzate (Stroke Unit) riduce drasticamente i danni dell'ictus ischemico.
Dove – In Toscana le strutture sanitarie dotate di Stroke Unit sono presenti a:

Lucca     Ospedale Campo di Marte

Prato     Ospedale di Prato  Via Cavour .
Firenze     Ospedale S. Maria Annunziata
Firenze     Ospedale Santa Maria Nuova
Firenze     Ospedale Careggi
Firenze     Ospedale San Giovanni Di Dio
Pescia     Ospedale SS Cosma e Damiano
Arezzo     Ospedale Santa Maria alla Gruccia
Arezzo     Ospedale San Donato
Pistoia     Ospedale del Ceppo
Siena     Policlinico “Le Scotte”  
Pisa     Università degli Studi di Pisa
Livorno     Ospedale  di Livorno
Grosseto     Ospedale della Misericordia
Viareggio     Ospedale della Versilia

Tag:

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: