Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza

l’Unità torna in Toscana

Articolo di del 16 marzo 2014 – 10:09 | 116 views

torna l'unitàDal 17 il Settimanale del lunedì

Il lungo addio si è finalmente trasformato in un bentornato. A nove mesi dalla chiusura delle pagine delle cronaca toscana e emiliano romagnola dell’Unità, presidi giornalistici aperti, con alterne vicende, fin dal dopoguerra e quindi legati in maniera quasi viscerale alla storia del giornale, il nostro quotidiano torna ad occuparsi della Toscana a partire dal prossimo lunedì 17 marzo.

Lo fa con un settimanale, un’iniziativa nuova per l’Unità, che i lettori troveranno al centro dello sfoglio nazionale e che potrà essere estratto per essere letto e conservato durante il corso della settimana. Contemporaneamente, anche il sito on line dell’Unità avrà una finestra dedicata ai temi e gli spunti del settimanale toscano. “U:Toscana Settimanale del lunedì” è una scommessa che è stata raccolta dalla redazione per tornare ad occuparsi attivamente di una delle regioni storicamente più legate all’Unità che ha contribuito attivamente alla sua crescita e al suo sviluppo nel corso della sua novantennale avventura giornalistica. È un formato nuovo che permetterà di esplorare forme diverse di giornalismo che consentano di approfondire tutti quei temi che la velocità della formula quotidiana non concede di affrontare, se non in minima parte. 

Lo spazio più grande sarà dedicato dunque al racconto di storie, ai reportage, all’approfondimento su temi che spesso non ottengono gli onori della cronaca e che però fanno parlare la gente e intrigano i lettori. Saranno articoli di lettura, da poter gustare non solo il lunedì ma nell’arco di tutta la settimana. Pezzi in cui si possa ritrovare, perlomeno questo è ciò che speriamo, il gusto per il racconto e l’approfondimento uniti ad un pizzico di leggerezza e all’attenzione per tutto ciò che può sembrare curioso o marginale. 

Convinti che dai dettagli spesso nascano le storie migliori, cercheremo di scandagliare la regione alla ricerca di argomenti poco noti, che la cronaca non ha ancora consumato e che sono lì, pronti per essere raccontati. Un lavoro nuovo, per chi è abituato al ritmo ipercinetico del quotidiano, ma non per questo meno intrigante. 

Ci sarà, ovviamente, spazio per i temi più vicini alla sensibilità del nostro giornale, ovvero la politica, il lavoro, la società, la cultura. Ma ci sarà anche altro con rubriche pensate per noi da esperti di vari settori, dalla medicina alla lotta alla mafia, e poi interviste personali ai personaggi più disparati, attenzione alla ricerca scientifica e alle eccellenze del territorio, un occhio di riguardo alle imprese che funzionano e creano nuovo lavoro e a quello che di più innovativo e originale offre la Toscana.

La curiosità, uno dei motori più potenti per chi fa giornalismo, sarà il faro di questo nuovo progetto. Senza pregiudizi o idee preconcette. Con il gusto di scoprire e indagare. Sarà uno spazio di riflessione e dibattito che speriamo riallacci il filo di un discorso lungo e appassionante che si è interrotto solo pochi mesi fa ma che è pronto a rinascere più forte di prima.

Fonte: l’Unità  qui l’articolo orgiginale  di  Silvia Gigli

 

Tag:, , ,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: