Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza, Internet

Venerdì 12 settembre l’incontro spontaneo delle Testate OnLine Toscane

Articolo di del 10 settembre 2014 – 14:13 | 162 views

editoria onlineAl Museo Piaggio di Pontedera dalle ore 9:00, redattori, direttori ed editori dei giornali locali del web

 Quanti sono i giornali on line in Toscana? Quante persone impiegano? E che indotto economico riescono a sviluppare? A queste domande proverà a dare una risposta l'assemblea di venerdì 12 settembre 2014, autoconvocata dalla redazioni di alcuni giornali on line toscani, dalle ore 9:00 alle 13:00, all'auditorium della Fondazione Museo Piaggio (viale Rinaldo Piaggio 7, a 100 metri dalla Stazione Ferroviaria di Pontedera).

 Dopo il saluto del Sindaco di Pontedera, Simone Millozzi, la mattinata si aprirà alla presenza degli Assessori regionali Sara Nocentini (Cultura e Turismo) e Vittorio Bugli (Sistemi informativi e sviluppo della società dell'informazione) che illustreranno in anteprima i bandi della Regione Toscana per l'editoria. L'incontro proseguirà con un dibattito che offrirà a tutti i partecipanti l'opportunità di raccontare la propria esperienza, condividere i problemi, avanzare proposte. Hanno confermato la propria presenza Michele Taddei, Vicepresidente dell'Ordine dei Giornalisti della Toscana, Paolo Ciampi, Presidente dell'Associazione Stampa Toscana, Saverio Zeni, coordinatore regionale dell'Associazione Nazionale Stampa Online.

 Ci sono multinazionali che sul web hanno costruito la propria fortuna, ma in Toscana, terra natale dell'internet italiano i giornali on line, pur numerosissimi, fanno fatica a quadrare i bilanci. Eppure le gazzette digitali sono le avanguardie della Toscana in questo nuovo spazio economico e culturale immateriale. Tutti i giorni le redazioni locali on line cercano svolgere una funzione strategica per il futuro del nostro territorio, provando a ridurre l'arretratezza infrastrutturale italiana, l'analfabetismo digitale di tanta parte della popolazione, l'oligopolio delle major che controllano il mercato globale della pubblicità on line. "I giornali web in Toscana sono spesso espressione di piccoli progetti editoriali e hanno difficoltà a cogliere le opportunità offerte dai bandi pubblici di finanziamento. E' anche per questo che abbiamo convocato l'incontro di venerdì prossimo a Pontedera alla presenza di due Assessori regionali" spiega Nicola Novelli, direttore di www.nove.firenze.it, uno dei promotori dell'assemblea.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login