Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza, Inpgi e Casagit

Casagit: Profilo uno, cosa cambia dal prossimo anno

Articolo di del 21 dicembre 2014 – 19:55 | 258 views

casagit profiliPer le sotto elencate prestazioni del Profilo Uno, effettuate a partire dal 1 gennaio 2015, entreranno in vigore una serie di novità dettate dall'esigenza di semplificare e ottimizzare gli interventi previsti dal nostro Tariffario.

Nel dettaglio, ecco cosa cambia:

Ricoveri di chirurgia ortopedica

E' stato ampliato il sistema dei rimborsi "a pacchetto" per l'ortopedia e traumatologia.
Per la costruzione dei "pacchetti", calibrati sulla base di un confronto con il costo medio degli interventi rimborsati nel corso degli ultimi due anni, sono stati considerati i seguenti elementi:

  • il numero dei giorni di degenza;
  • i costi dell'equipe chirurgica;
  • i costi della struttura (degenza, accertamenti clinici e diagnostici, materiali e medicinali, sala operatoria e fisioterapia);
  • i costi dei materiali impiantabili (protesi e mezzi di sintesi) ove previsti.

Le nuove tariffe saranno consultabili dal 1° gennaio 2015 sul nostro Tariffario online

 Ricoveri per malattie nervose e mentali

Per questa tipologia di ricoveri attualmente è prevista l'erogazione di un contributo a scalare sulla base della durata degli stessi.

Verrà applicata la normativa, che per maggiore chiarezza riportiamo di seguito, introdotta lo scorso 1° luglio per i ricoveri di "medicina" (ricoveri senza intervento).

Ricoveri senza intervento chirurgico e per malattie nervose e mentali

Per questo tipo di ricoveri è prevista a carico dell'Assistito una franchigia giornaliera di importo fisso a partire dal 8° giorno di degenza (anche in caso di terapia intensiva), che si aggiunge alla differenza di retta di degenza e altri eventuali oneri a carico del socio, così articolato: 

  • ·         dal 1° a 7° giorno: copertura totale da tariffario
  • ·         dal 8° a 20° giorno: franchigia giornaliera di € 200,00
  • ·         dal 21° al 40° giorno: franchigia giornaliera di € 400,00
  • ·         dal 41° giorno: franchigia giornaliera di € 600,00

Soggiorni presso comunità di recupero

Per i programmi di riabilitazione presso le Comunità di Recupero, di chi è vittima di abuso di sostanze stupefacenti, ludopatie, disturbi alimentari o disagi psichici, la Cassa ha voluto introdurre un sistema standardizzato di rimborsi anziché gestire ogni singola richiesta in Commissione Permanente.

Verrà introdotta una tariffa specifica, applicabile complessivamente una volta nel corso della vita, così strutturata:

  • per i primi 30 giorni di soggiorno, un concorso giornaliero forfetario omnicomprensivo di € 150,00 erogabile solo nel caso in cui l'assistito, nel corso dell'anno, non abbia usufruito del rimborso per ricoveri di malattie nervose;
  • per i successivi due (*) mesi di soggiorno, un concorso giornaliero forfetario omnicomprensivo di € 90,00;
  • per gli ulteriori tre mesi di soggiorno, un concorso giornaliero forfetario omnicomprensivo di € 35,00;

(*) tre mesi nel caso in cui non venga applicata la prima tariffa di € 150,00

 Interventi in via straordinaria per le spese di viaggio e soggiorno

Nel caso in cui l'assistito si sottoponga a visite o prestazioni sanitarie ambulatoriali per gravi patologie in strutture convenzionate con il SSN e comunque senza oneri per la CASAGIT (fatta eccezione per eventuali ticket), sarà possibile ottenere un contributo forfetario per le spese di viaggio del socio e/o dell'accompagnatore sostenute per raggiungere la struttura a condizione che questa si trovi in una Regione differente da quella di residenza.

Il concorso è determinato in misura forfetaria omnicomprensiva di:

1.      € 100,00 per le prestazioni effettuate in Italia;

2.      € 250,00 per le prestazioni effettuate all'estero (rimborso non previsto per i corrispondenti o residenti all'estero).

In caso di ricoveri o prestazioni di alta specializzazione (es. chemioterapia, radioterapia), effettuate presso strutture convenzionate con il SSN e senza oneri per la CASAGIT (fatta eccezione per eventuali ticket), a condizione che queste si trovino in una Provincia differente da quella di residenza, l'assistito avrà la possibilità di ottenere un concorso per le spese di viaggio ed eventuale soggiorno del socio e/o dell'accompagnatore.

In questi casi ogni valutazione sull'entità del rimborso erogabile, verrà effettuata dalla Commissione Permanente sulla base dei criteri già adottati per gli interventi in via straordinaria (onere sostenuto, gravità del caso, situazione economica famigliare, precedenti integrazioni).

Farmaci di fascia "A" e ricetta elettronica

Stante la varietà di procedure adottate in materia dalle varie Regioni, si è ritenuto di predisporre un modulo, a breve disponibile sul nostro sito, che gli assistiti potranno utilizzare in alternativa all'invio della fotocopia della ricetta per chiedere il rimborso del ticket dei farmaci di fascia A.

Si tratta di un prestampato, da utilizzare per ogni singolo assistito del nucleo familiare, che dovrà essere compilato in ogni sua parte e su cui dovranno essere applicati gli scontrini fiscali emessi dalla farmacia, solo quelli relativi al pagamento della quota ticket. Il modulo, debitamente compilato, dovrà essere inviato alla Casagit entro i termini previsti dalla vigente Normativa sulla base delle date indicate sugli scontrini fiscali.

 

Tag:,

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login