Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » In evidenza, Internazionale

Facebook, ora è ufficiale: nasce “Instant Articles” Accordo con 9 testate tra cui Nyt e Guardian

Articolo di del 13 maggio 2015 – 17:50 | 183 views

fb_instant_articlesDopo le indiscrezioni del Wall Street Journal e del New York Times di qualche giorno fa, arriva l’annuncio ufficiale: Facebook lancia "Instant Articles" sulla sua applicazione per iPhone: in accordo con 9 realtà editoriali – New York Times, National Geographic, BuzzFeed, NBC, The Atlantic, The Guardian, BBC News, Spiegel e Bild – il social network pubblicherà i loro articoli direttamente sulla sua piattaforma e gli utenti potranno accedervi senza lasciare la bacheca. In cambio per gli editori c'è visibilità ma soprattutto una bella fetta di ricavi pubblicitari. "Instant Articles" – scrive Facebook annunciando la novità – permetterà di caricare le notizie (con foto, video, mappe e altri contenuti interattivi) 10 volte più velocemente rispetto allo standard degli articoli cui si accede online da dispositivi mobili.  
Le testate che per ora hanno stretto l'accordo "manterranno il pieno controllo dei contenuti pubblicati e dei loro modelli di business", precisa Chris Cox, chief product del social network.  
Ma in realtà di nuove occasioni e modelli di business ce ne saranno diverse se gli editori sapranno sfruttarle. 
I partner che forniranno le notizie, infatti, potranno sia vendere direttamente che incorporarla nei loro articoli la pubblicità, mantenendo così interamente i ricavi derivanti, e potranno inoltre delegare a Facebook la vendita di inserzioni. In questo caso, neanche a dirlo, il social network manterrà una fetta degli introiti. Le compagnie media potranno inoltre tracciare dati e traffico sui loro contenuti attraverso strumenti di analisi come comScore e altri. 
Lanciata ufficialmente la nuova piattaforma, la creatura di Mark Zuckerberg guarda ora al futuro: "Stiamo iniziando con solo pochi editori mentre scopriamo di più su come le persone interagiscono con questi articoli”, dice all’Ansa un portavoce di Facebook.  
“Abbiamo in programma di lavorare a stretto contatto con i nostri partner editoriali per raccogliere feedback e apportare miglioramenti – riporta ancora l’agenzia di stampa – con l'obiettivo di utilizzarli con ulteriori editori di tutto il mondo nei prossimi mesi. 
Visto il successo che il social network riscuote – in pratica da sempre – anche in Italia ci si può aspettare che a breve qualche novità arrivi anche dal Belpaese.

FONTE: Fnsi

Tag:

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: