Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie, Primo piano

Giornalisti: la scomparsa di Letizia Leviti, volto gentile di SkyTg24. Il cordoglio dell’Associazione Stampa Toscana

Articolo di del 24 luglio 2016 – 08:56 | 138 views

È morta a 45 anni, Letizia Leviti giornalista di Sky TG24. L'annuncio, su Twitter,  dell'ex direttore del telegiornale, Emilio Carelli, che scrive: "Addio Letizia Leviti, amica meravigliosa, collega di grande talento. Resterai sempre nei nostri cuori @SkyTG24". Letizia Leviti si è spenta nella sua casa di Bagnone, in Lunigiana dopo una malattia che l'aveva colpita due anni fa. Nel 2009 si era candidata a sindaco proprio a Bagnone a capo di una lista civica sostenuta dal Pdl.

Lascia il marito e tre figli. Dopo la laurea in filosofia e quella in filologia, nel 1995 aveva iniziato a collaborare con diversi giornali, tra cui il ''Corriere Apuano'' e ''La Nazione'' a Pisa e Carrara. Vincitrice di un concorso per giornalisti al Parlamento Europeo, divenne responsabile dell''ufficio stampa della Scuola superiore di studi e di perfezionamento Sant' Anna di Pisa. Giornalista professionista dal 2003, è stata nella redazione romana di Sky TG24 prima in veste di conduttrice e poi di inviata di guerra. Ha pubblicato diversi libri di carattere letterario e di costume e curato alcune antologie di poesie che contengono anche suoi brani. A Carrara ha presentato diverse edizioni del festival "Convivere". I funerali avranno luogo domani alle 17,30 nella chiesa di San Nicolò a Bagnone.

 ———————————————————–

La conobbi, ed ebbi modo di apprezzarla, quando cominciò a collaborare a "La Nazione", nella redazione di Pisa. La crisi aveva già cominciato ad aggredire questa professione, ma Letizia dimostrò voglia e capacità, al punto di respingere con garbo e fermezza i consigli di chi le suggeriva di lasciar perdere e, magari, di mettere a frutto le sue lauree. Letizia Leviti non era tipo da arrendersi. E vinse la sua battaglia affermandosi per la brillantezza nel dare le notizie e come volto telegenico e piacevole. Ha lottato con coraggio anche contro la malattia, fino all'ultimo. La sua scomparsa è una perdita vera, anche per la professione. A nome del direttivo e di tutti gli iscritti all'Associazione Stampa Toscana, esprimo il più profondo cordoglio alla bella famiglia che Letizia aveva saputo costruire.

Sandro Bennucci

(Presidente Ast)

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: