Inpgi e Casagit
Gruppi di Specializzazione
Comitati di Redazione
I diritti
Servizi, Convenzioni, Bandi
Home » Notizie, Primo piano

Regione-Ast: tavolo sull’informazione in Toscana il 14 ottobre a Palazzo Sacrati Strozzi

Articolo di del 16 settembre 2016 – 15:13 | 124 views

Cari colleghi, sono lieto d'informarvi che la Regione ha risposto positivamente al nostro invito per un confronto a tutto campo sui problemi dell'informazione in Toscana. Partendo dalla situazione sugli uffici stampa che fanno riferimento alla Regione

– dal settore sanitario a quello delle diverse agenzie e fondazioni – fino a valutare la possibilità di un nuovo piano per rilanciare l'occupazione nel settore dell'informazione. L'appuntamento è stato fissato per il 14 ottobre, a Palazzo Sacrati Strozzi, con l'assessore Vittorio Bugli.

Un caro saluto

Sandro Bennucci

Presidente Ast

Di seguito la lettera inviata dall'Ast alla Regione Toscana il 23 agosto 2016  

 Caro Presidente,

con la ripresa dell'attività dopo il periodo del1e vacanze, ci ritroviamo  ad affrontare  molti problemi.

Ricorderà l'incontro con l'Ast. poco dopo la  sua rielezione  nel quale ricordammo un percorso condiviso sulle questioni  aperte  in Toscana su informazione, editoria, mondo del giornalismo, con

un occhio particolare alla PA della Regione stessa.

Abbiamo apprezzato  la volontà   di   confronto  ribadita  dalla   vicepresidente Monica Barni, intervenuta in  rappresentanza della  Giunta  regionale, all'assemblea  annuale  del  sindacato,  net giugno scorso. Nel frattempo l’Ast ha lavorato bene anche con l’Anci concordando uno schema di comportamento per l'ingresso negli uffici stampa comunali – diventato addirittura modello nazionale – realizzando un'approfondita ricerca sulla comunicazione nella PA. Dalla quale e emerso un quadro che presenta ancora troppe ombre, pur tra qualche luce.

Va infatti rilevato che, a fronte di una volontà politica disponibile al confronto, troppe volte siamo

costretti  a sbattere  contro  strutture burocratiche chiuse e talvolta ostili.  Accade  purtroppo  anche nell'universo-mondo della Regione.

Per questo siamo ancora una volta a chiederle  un incontro per iniziare davvero quel percorso che possa oondurre  allo scioglimento almeno dei nodi che valutiamo più stretti e urgenti. Il riferimento è alle soluzioni per gli uffici stampa che fanno riferimento alla Regione dal settore sanitario a quello delle diverse  agenzie e fondazioni; all’applicazione  senza tentennamenti,  del contratto nazionale del lavoro dei giornalisti laddove applicato e applicabile;  per non dimenticare gli organici.

Sono  risposte  che valutiamo necessarie  per confermare  l'intento  comune  di garantire  ai cittadini toscani quel livello di informazione e di conoscenza delle decisioni che li riguardano, cui ci siamo abituati nel corso di questi anni.

 

Con i più cordiali saluti in attesa della sua risposta

 

Sandro Bennucci, presidente Ast

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, o fai trackback dal tuo stesso sito. Puoi anche ricevere questi commenti via RSS.

Non saranno tollerati e verranno rimossi commenti offensivi. Cerca di stare sull'argomento di cui parla l'articolo. Qualsiasi forma di pubblicità indesiderata comporta la rimozione del commento.

Puoi usare i seguenti tag HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Gravatar è abilitato. Gravatar.

Login with Facebook:
Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: